Benvenuti sul sito dell'Associazione Etica e Sport

Etica e Sport è una Associazione di cultura sportiva nata del 2014 come ideale prosecuzione di vari progetti che a partire dal 2006 hanno caratterizzato il nostro territorio: dalla Carta degli Intenti adottata dal comitato organizzatore dei XX Giochi Olimpici di Torino, primo documento sulla responsabilità sociale dello sport, al progetto Sport Pulito e Calcio Domani.

Conoscici meglio
f_img
f_img f_img f_img

Profilo

L’Associazione Etica e Sport è una Associazione di cultura sportiva nata nel 2014 come ideale prosecuzione di vari progetti che a partire dal 2006 hanno caratterizzato il nostro territorio: dalla Carta degli Intenti adottata dal comitato organizzatore dei XX Giochi Olimpici di Torino, primo documento sulla responsabilità sociale dello sport. Al progetto Sport Pulito e Calcio Domani, due campagne della Regione Piemonte. Progetti curati da Rinaldo Bontempi, Maurizio Laudi, Pierpaolo Maza e Giorgio Viglino, Roberto Ceschina.

Nel 2010 a seguito della prematura scomparsa di Rinaldo Bontempi, nell’ambito delle attività della Fondazione 20 marzo 2006 viene istituito il Premio Etica e sport prima titolato al solo Rinaldo Bontempi e poi dal 2011 anche allo scomparso Maurizio Laudi.

Successivamente a seguito del ridefinito ruolo della Fondazione 20 marzo le attività vengono proseguite dall’Associazione Etica e Sport presieduta da Giorgio Viglino.

L’Associazione si richiama ai contenuti del Libro Bianco per lo sport dell’UE che annovera tra i suoi indirizzi “….migliorare la salute pubblica attraverso l’attività fisica, unire le forze per combattere il doping, rafforzare il il ruolo dello sport nel campo dell’istruzione e della formazione, promuovere il volontariato e la cittadinanza attiva attraverso lo sport, utilizzare il potenziale dello sport per l’inclusione sociale, l’integrazione e le pari opportunità,

rafforzare la prevenzione e la lotta contro il razzismo e la violenza, promuovere lo sviluppo sostenibile, la dimensione economica dello sport, creare una base più sicura per gli aiuti pubblici allo sport”.

Prendendo spunto da questi contenuti con il sostegno della Regione Piemonte viene redatta la Carta Etica dello Sport Piemontese e successivamente il Decalogo dello Sport Etico destinato agli alunni delle scuole.

La Carta Etica viene sottoscritta da oltre 170 Comuni piemontesi e oltre 1.500 atleti e dirigenti.

La Carta Etica ha numerosi sostenitori, tra questi il Prof. Marco Vincenti dell’Università di Torino, i giornalisti Claudio Arrigoni, Federico Calcagno, Luca Rolandi, Darvin Pastorin, Stefano Tallia, il campione Piero Gros, Alfredo Trenatalange, Chiara Laudi, Valentino Castellani, Massimo Pianotti, Roberto Ceschina, Simona Zamboni.

Oggi l’associazione è presieduta da Silvana Accossato, già Assessore allo Sport della Provincia di Torino nel periodo olimpico con Pierpaolo Maza Vicepresidente, a lungo dirigente sportivo e già vicepresidente del Toroc e con un consiglio direttivo composto da Paolo Anselmo, dirigente sportivo, Michele Calleri, presidente dell’associazione dei Volontari Olimpici Volo 2006 e Alice Varraso, social media manager.

Attività

L’Associazione dal 2014 ha proseguito nella realizzazione del Premio Bontempi-Laudi che è giunto ormai alla sua undicesima edizione.

Nel corso di questi anni sono decine le personalità e le realtà sportive che hanno ricevuto il premio nelle sue cinque sezioni: Enti e istituzioni pubbliche e private, Società e Associazioni sportive, Dirigenti tecnici e atleti, Scuole di ogni ordine e grado, Comunicatori di sport. Tra questi Sandro Donati, Mauro Valinotto, Claudio Arrigoni, Marco Dolfin, Paolo Sollier, Don Chiampo, Stefano Tallia e varie Associazioni benemerite.

Nel 2018 con la collaborazione della Regione Piemonte si è svolto un importante convegno nel quale è stata rilanciata la Carta Etica dello Sport Piemontese e sottoscritta da 174 amministrazioni comunali piemontesi e da oltre 1.500 associazioni, tecnici e atleti.

Nel 2019 si è avviata una collaborazione con la Fondazione CRC di Cuneo, con un progetto che ha visto coinvolto il liceo di sport di Mondovì.

Sempre nel 2019 si avviato un progetto con la Circoscrizione 7 di Torino che ha visto coinvolti due plessi scolastici del quartiere Aurora con il coinvolgimento di oltre 200 allievi e i loro insegnanti.

Sempre nel 2019 in collaborazione con il Politecnico di Torino e l’Associazione In Arch è stato assegnato il primo premio “I luoghi dello sport” Premio assegnato agli architetti Paolo Pettene e Stefano Longhi nell’ambito del Festival dell’innovazione promosso dall’Ateneo.

Nel 2020 malgrado gli effetti negativi della Pandemia è stato assegnato, in collaborazione con l’USSI un solo premio al giovane Lorenzo Chiarotti.

Il consiglio direttivo

Le prospettive ed i nuovi progetti